V-Zero #3 – Il punto di svolta

Il racconto “Il gioco dell’escluso” segna una svolta nella serie V-Zero.

Copertina Il gioco dell'escluso (V-Zero #3)
Il gioco dell’escluso (V-Zero #3) di Renato Mite

Nel secondo racconto della serie, Ian Relby è diventato un fuggiasco e gli Speculatori lo stanno cercando. Lui si è nascosto, ma ora deve tornare in Università e vedere se riesce a nascondersi in bella vista per poi arrivare al processo contro gli Speculatori. Sebbene Relby abbia cambiato un po’ il suo aspetto, uno studente lo riconosce e le cose si complicano.

Mike mise via il telefono e portò una mano in tasca per prendere il coltello.
«Ehi, amico, non ti ricordi di me?» Disse mentre estraeva la mano e teneva il braccio lungo il fianco.
«Forse mi confondi con…»
«No, forse non ti fai più chiamare Ian Relby, ma lo so che sei tu.»
«Ti sbagli.»
«Guardami bene, sono Mike Wander.» Avvicinò il volto a quello di Relby e sussurrò: «Ti ricordi? Ti ho già chiesto se lavori per gli Speculatori. A me puoi dirlo, nessuno saprà il tuo segreto.»
Relby alzò il capo e si mise dritto con la schiena, a quel punto si voltò verso Wander. Il ragazzo sorrideva. A Relby venne un pizzico di tristezza, a nulla era servito restare mesi lontano dall’università, aver cambiato taglio di capelli e aver lasciato crescere barba e baffi. Per non parlare delle lenti a contatto.
[…]
Mike fece volteggiare il coltello fendendo l’aria fino a portare la lama di piatto sotto il mento di Relby e spinse verso l’alto. L’ex agente non finì la frase e si rese conto che aveva dinanzi a sé due scenari: nel primo, Mike era diventato un agente e quindi gli Speculatori sapevano che era lì; nel secondo, Mike stava agendo da solo per la sua smania di lavorare per gli Speculatori. In entrambi i casi, doveva uscirne vivo e fuggire via.


Nel frattempo, Luke Navarro è uscito sfiduciato dal processo contro di lui per aver complottato con Ian Relby a Manfield prima che questi fuggisse dalla base militare, e non fa più parte del COSPA. Non riesce a trovare lavoro e gli Speculatori lo persuadono a collaborare con loro.
Henry Wander, un uomo degli Speculatori, porta Luke con sé per addestrarlo. Una delle loro missioni prevede il reclutamento del ricercatore Stenson per la nuova base militare sul confine della contea Trees.

In questo terzo racconto, le loro strade si incrociano con lo spettacolo che la Keysmith Stunts eseguirà nel cielo di Greentown.

Debra Lee ha cominciato le lezioni per imparare a volare in V-Zero e Bea Keysmith è entrata molto in sintonia con lei, tanto che fantastica su un duetto dove volano insieme e dipingono nel cielo una doppia elica, tipo quella del DNA, facendo volteggiare i loro aerei acrobatici.
Descrivere un’elica nel cielo è un’acrobazia comune per un solo aereo, si chiama “tonneau a botte”. La difficoltà nasce nel farlo con due aerei sincronizzati e molto ravvicinati.
Bisogna tener conto dello stress sul pilota e sull’aereo in rovescio, ma Bea punta sull’effetto scenico e una mezza dozzina di tonneau a botte sono più che sufficienti. Con la sua determinazione, Bea riuscirà a mettere a punto l’acrobazia e pensa anche all’impiego di polvere V-Zero dopo che l’acrobazia sarà collaudata.

Non tutto va secondo i piani e lo spettacolo acrobatico subirà delle variazioni, gli acrobati del cielo dovranno eseguire la famosa “picchiata italiana”, un’acrobazia delle Frecce Tricolori da togliere il fiato. La squadra acrobatica italiana è una delle migliori al mondo, le Frecce Tricolori sono uno degli elementi che mi frullavano in testa quando pensavo di scrivere una storia su imprese aeree eccezionali, così è nata la serie V-Zero e ho voluto rendere un omaggio. Bea sarà l’aereo solista che si incrocia con gli altri nove in picchiata.

Questa è l’acrobazia che vedrà il pubblico, tutto ciò che è successo fino a un attimo prima negli hangar prelude a un’altra acrobazia, molto più pericolosa, volta a far fuggire Relby.
Gli Speculatori sono alle sue calcagna perché Relby è sempre più una minaccia per le loro ambizioni. Gli sviluppi dei precedenti racconti hanno infatti permesso la promulgazione di una legge per altre basi militari. Una è in costruzione a Stilrock, sul confine di Trees, ma l’obiettivo è il Fertilio nel sottosuolo e gli Speculatori stanno accorciando le distanze.
Anche per questo motivo, era necessaria una mappa che rappresentasse il pianeta Hiddin3. Ho pubblicato la mappa nell’ebook de “Il gioco dell’escluso” e nella nuova versione dei primi due: “Consegna a Greentown” e “Il giro della morte”.

Se vuoi scoprire qualcosa di più, puoi leggere la descrizione della mappa nella bacheca del mio sito.

Mappa Hiddin3

La svolta nel terzo racconto sta nell’atteggiamento degli Speculatori che hanno sguinzagliato Henry Wander per catturare Relby e chiunque lo stia aiutando. Il finale del racconto dimostra che fuggiaschi e inseguitori sono molto vicini, con la mappa conosci meglio il territorio e i risvolti di questa caccia all’uomo che si farà più cruenta quando Henry saprà cosa è successo a suo figlio Mike.
Soprattutto quando gli equilibri sono instabili e cambiano a causa del gioco dell’escluso. Scopri come in questo nuovo racconto, comincia a leggere qui.


I racconti della serie già pubblicati:







Se vuoi restare aggiornato sugli sviluppi della serie, iscriviti alla mia newsletter “Lettori Sbircianti” e avrai anticipazioni sui prossimi racconti.

Ti ricordo che nella bacheca del mio sito puoi leggere i racconti completi durante il periodo di solidarietà digitale, cioè fino al 31 Marzo di ogni anno dopo la pubblicazione.

Ciao e buona lettura.
Renato



Condividi l'articolo!

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.